Android

Prepariamoci a dire addio al Jack audio sui nuovi Google Pixel

Google sta lavorando duramente nell’ultimo periodo. Oltre a dover supportare i suoi Nexus e Pixel, si sta impegnando per lo sviluppo a pieno di Android O ed alla produzione di due, molto vociferati, nuovi smartphone. Questi, di cui ve ne abbiamo parlato in un nostro articolo, saranno i successori dei Pixel presentati lo scorso anno. Nelle ultime ore sono emersi diversi rumor che li vedono protagonisti, offrendoci una serie di dettagli interessanti.

TaimenWalleye: questi sono i nomi in codice che Google utilizza rispettivamente per Pixel XL 2 e Pixel 2. A comunicarcelo è Evan Blass, uno dei più famosi leaker mondiali, tramite un suo articolo su Venturebeat assieme a tante altre informazioni.

Partiamo dalla loro produzione. Secondo quanto riportato dal leaker, Walleye sarà prodotto da HTC (casa produttrice di entrambi i Pixel 2016), mentre il modello XL, Taimen, da LG. Nonostante questa disuguaglianza, le caratteristiche (come l’Edge Sense e gli altoparlanti frontali BoomSound) saranno comuni su entrambi. Ecco come un’immagine, esclusiva del sito web nella fonte, di Walleye:

Soffermandoci un attimo sul display, sul modello piccolo avrà quasi certamente una diagonale da 5.2”, mentre sul modello più grande sarà di 5.7”. Particolare scottante è l’assenza della Dual Camera posteriore su entrambi i device. A quanto pare, Google ha scelto di sperimentare una nuova fotocamera con obiettivo più largo andando contro il trend attuale atteso su Galaxy Note 8 ed iPhone 8.

Per finire in bellezza, Evan ci da una pessima notizia: Google, come Apple, HTC e Lenovo, non adotterà il jack audio da 3.5 mm sul suo nuovo Top Gamma. Ovviamente si tratta ancora di un rumor, ma raramente questo leaker sbaglia le sue previsioni.

L’assenza di questo ingresso, di cui si era tanto vantata durante la presentazione dei precedenti modelli, sarebbe stata una scelta obbligatoria dovuta all’introduzione di nuove funzionalità, per il momento ignote. Una scelta che personalmente non condivido, ma che alla fine dei conti non ha creato un enorme disagio su iPhone 7. Qual è il vostro parere? Scrivetecelo nei commenti!

1 Commento
Vai su