4 motivi per cui non dovresti installare iOS 16 Beta sul tuo iPhone

Apple ha lanciato la prima beta di iOS 16 poco dopo averlo annunciato al WWDC22 e potresti chiederti se è sicuro installarlo sul tuo iPhone o meno.

Bene, non tutti possono accedervi al momento, ma se anche tu puoi, probabilmente dovresti aspettare ancora un po’.

Ci sono diversi motivi per cui Apple non rende disponibili al pubblico le prime build beta, limitandole invece a sviluppatori e beta tester. Quindi, diamo un’occhiata al motivo per cui non dovresti installare la versione beta di iOS 16 sul tuo iPhone in questo momento.

Cosa significa Developer Beta?

La beta per sviluppatori di un aggiornamento iOS è una prima build sperimentale del software, destinata principalmente all’uso da parte degli sviluppatori.

L’obiettivo principale di una build per sviluppatori è assicurarsi che gli sviluppatori di app possano accedere al software più recente e ottimizzare le loro app prima del rilascio pubblico finale.

Serve anche come modo per Apple di appianare i famigerati bug e glitch per garantire un rollout regolare e stabile. Ecco come Apple lancia il suo software:

  1. La prima versione di qualsiasi versione di iOS è resa disponibile esclusivamente agli sviluppatori per la prova.
  2. Dopo una o più build beta per sviluppatori, Apple rilascia una nuova build beta pubblica per gli utenti che partecipano al programma Apple Beta Software.
  3. Quindi, dopo settimane di test pubblici, Apple inizierà a implementare la build stabile finale di iOS.

Apple ha rilasciato la beta per sviluppatori per iOS 16 il 2 giugno 2022 al WWDC22, annunciando una beta pubblica prevista per il rilascio a luglio, con il lancio del software previsto in autunno.

Perché non conviene installare la beta di iOS 16

Quindi ecco tutti i motivi per cui dovresti saltare completamente la beta e aspettare fino all’autunno.

Problemi di prestazioni e stabilità

Se sei interessato a provare iOS 16 il prima possibile, devi capire che l’attuale versione beta di iOS 16 non è adatta per l’uso sul tuo dispositivo principale.

Certo, potrebbe funzionare bene per la maggior parte, ma ciò non significa che non noterai problemi di prestazioni e stabilità su un dispositivo che usi ogni singolo giorno.

I problemi che potresti incontrare possono variare dal consumo della batteria ai rallentamenti mentre passi da un’app all’altra, tra molte altre cose.

Purtroppo, il consumo della batteria è uno dei problemi più comuni con le build beta. Pertanto, è altamente sconsigliato installarne una sul tuo iPhone principale.

Alcuni utenti potrebbero segnalare di non aver riscontrato problemi relativi alle prestazioni o alla batteria, ma tieni presente che questi problemi di stabilità dipendono fortemente dal modello di iPhone che hai.

Se gli anni precedenti sono un indicatore, gli iPhone più vecchi tendono spesso a riscontrare più problemi.

App non supportate

Quando aggiorni il tuo iPhone all’ultimo software beta disponibile da pochi giorni, è probabile che si verifichino problemi di compatibilità con alcune app.

Sebbene la maggior parte delle app funzioni correttamente, alcune app che non sono state aggiornate regolarmente potrebbero arrestarsi in modo anomalo all’avvio o riscontrare problemi di stabilità.

Ovviamente, non vorresti che nessuna delle app che usi regolarmente ne risenta. Questo è esattamente lo scopo delle build beta degli sviluppatori, come accennato in precedenza.

Gli sviluppatori di app possono utilizzare il software più recente e verificare se le loro app funzionano come previsto.

In caso contrario, possono prendersi il loro tempo e correggere i bug senza preoccuparsi delle valutazioni dell’App Store. Questo li aiuta a evitare problemi simili una volta che Apple rende il software disponibile al pubblico.

Potresti perdere i tuoi dati

Sebbene questo problema non sia specifico delle build beta, è più comune durante gli aggiornamenti beta.

Quando aggiorni il tuo iPhone a una nuova importante versione del software, in particolare del software beta, c’è sempre il minimo rischio che tu possa rovinare il tuo dispositivo e perdere tutti i tuoi dati nel processo.

Ogni anno, una manciata di utenti segnala che i loro iPhone sono rimasti bloccati sullo schermo del logo Apple per ore durante un aggiornamento.

Triste a dirsi, l’unico modo per uscire da questa situazione difficile è mettere il ​​tuo iPhone in modalità di ripristino e ripristinarlo utilizzando il tuo computer. Ciò significa che perderai tutti i dati memorizzati sul tuo dispositivo.

Il lato positivo è che questa potenziale perdita di dati può essere evitata semplicemente eseguendo il backup del tuo iPhone prima di un aggiornamento. Puoi ripristinare il tuo iPhone cancellato da un backup locale o iCloud per recuperare i tuoi dati in pochi minuti.

La beta per sviluppatori non è nemmeno per i beta tester

Apple vuole solo che gli sviluppatori installino questa build di iOS 16. Questo è il motivo per cui è necessario disporre di un account sviluppatore Apple a pagamento, che costa $ 99 all’anno, per accedervi.

Sfortunatamente, questo non impedisce agli utenti regolari di pagare questa quota e di iscriversi all’Apple Developer Program per accedere al profilo beta necessario per scaricare iOS 16.

Ma è probabile che tutte le persone che lo fanno sperimenteranno una versione di iOS ancora meno stabile di quella che otterranno con la beta pubblica più avanti.

In realtà, la beta per sviluppatori è pensata per gli sviluppatori per aggiornare le loro app, non per i beta tester per vedere come funziona.

Quando è sicuro installare iOS 16 Beta?

Il software beta di qualsiasi tipo non è mai completamente sicuro e questo vale anche per iOS 16. Il momento più sicuro per installare iOS 16 sarebbe quando Apple distribuirà la build stabile finale a tutti in autunno, o anche un paio di settimane dopo.

A quel punto, Apple avrebbe completato test approfonditi del software con sviluppatori e beta tester.

Detto questo, se non hai la pazienza di aspettare mesi per il rilascio finale questo autunno, la prossima opzione più sicura sarebbe quella di aspettare la beta pubblica di iOS 16 che dovrebbe arrivare a luglio.

Apple dovrebbe essere in grado di appianare eventuali problemi importanti che interessano le attuali build degli sviluppatori prima che i beta tester pubblici possano mettere le mani sul software.

Conclusione

È sempre consigliabile adottare un approccio calcolato piuttosto che affrettarsi a provare l’ultimo software, qualunque esso sia.

Eviterai molti potenziali problemi aspettando solo alcune settimane, se non mesi, soprattutto se utilizzi uno dei vecchi iPhone che supportano iOS 16.

Non vorresti che le tue prime impressioni su iOS 16 fossero negative, vero?