Curiosità

Sempre più dipendenti dagli smartphone, siamo diventati degli zombie!

smartphone-zombie

Che la nostra generazione sia dipendente dallo smartphone è ormai risaputo da tempo, ma a quanto pare anche i più grandi sono soliti passare la maggior parte della giornata davanti allo schermo di un dispositivo mobile.

Tutto ciò ci porta a camminare con lo smartphone sempre a portata di mano, questa mania è stata definita “smartphone walking“, per ricordare l’andamento sbilenco degli zombie, ed infatti bisogna appurare che siamo sempre più inconsapevoli di ciò che ci accade intorno, presi talmente tanto dai social network o dalle chat come WhatsApp da non alzare mai gli occhi dallo schermo.

Basti pensare che il 53% degli italiani, quindi oltre metà della popolazione, non rinuncia allo smartphone nella sua quotidianità. I dati emersi da una ricerca effettuata sulle cinque città più importanti d’Italia e basata su oltre 5000 segnalazioni, rivelano che i milanesi sono quelli che più si lasciano distrarre dai dispositivi mobili, raggiungendo una percentuale del 61%, seguiti subito dopo dai romani con il 58%.

A superare i teenager nell’uso dello smartphone sono però i manager, il 65% dei quali non perde mai l’occasione di controllare la propria casella di posta elettronica. Troviamo poi gli imprenditori con un buon 62%, che hanno una soglia d’età tra i 30 e i 45 anni, e gli studenti tra i 16 e i 29 anni (58%). In ultima posizione si piazzano gli over 50 con un bel 46%.

Anche voi siete degli zombie? O per fortuna non siete stati ancora infettati?

Commenti
Vai su