Applicazioni

Attenzione a Faketoken, il trojan che mette a rischio i conti bancari

Molti di voi faranno sicuramente uso del mobile banking, utile per tenere sempre sotto controllo uscite ed entrate dei propri conti bancari. Bisogna però prestare grande attenzione a un nuovo virus che, secondo gli ultimi dati emersi, ha infettato oltre duemila applicazioni.

Una versione modificata del famoso Trojan, scoperta dal team dell’azienda di sicurezza informatica Kaspersky Lab, si impossessa dei dati forniti dall’utente, criptandoli. Il virus si nasconde in migliaia di programmi tra cui giochi e applicazioni finanziarie Android rubandone le credenziali.

La società spiega che il Trojan Faketoken, che si sta man mano diffondendo, ha colpito più di 16mila utenti in 27 Paesi del mondo, di cui la maggior parte in Russia, Ucraina, Germania e Thailandia. Anzichè bloccare i device, questo virus si concentra sui dati, tra cui anche documenti e file multimediali, che così vengono messi in pericolo perchè criptati tramite un algoritmo di crittografia simmetrico AES.

Tramite i diritti di amministratore e i vari permessi che richiede, il virus ruba i dati sia in modo diretto che indiretto, attraverso pagine di phishing. E’ stato creato proprio per questo motivo. Esso scarica un database che contiene frasi in 77 lingue diverse che servono per creare messaggi di phishing al solo scopo di impossessarsi delle password degli account Gmail.

Il Trojan Faketoken si nasconde anche dietro le shortcut di varie applicazioni di messaggistica e dietro Google Play Store, al fine di ottenere le credenziali delle carte di credito degli utenti. Fate perciò molta attenzione a non incappare in spiacevoli inconvenienti quando fornite i vostri dati personali!

Commenti
Vai su