Curiosità

Tre: l’operatore avvisa i clienti di stare attenti alla truffa

“Ormai non si può più star tranquilli da nessuna parte”, questo lo sapevamo già; eppure ultimamente i malintenzionati le provano tutte, soprattutto in rete, per mettere mano sui nostri dati di pagamento, carte di credito, informazioni personali e chi più ne ha più ne metta.

L’ultima truffa in ordine di tempo è arrivare a spacciarsi per un operatore telefonico, in questo caso della Tre. Questa cosa è successa ad alcuni utenti proprio nei giorni scorsi. L’operatore, dal canto suo, nelle ultime ore si è affidato alla propria pagina Facebook per chiarire una situazione portata alla luce da numerosi clienti.

La situazione è la seguente: a quanto pare qualcuno avrebbe telefonato e mandato e-mail ad una serie di utenti Tre promettendo loro dei rimborsi, il tutto con lo scopo di ottenere i dati bancari o il numero della carta di credito del malcapitato di turno. 

Tramite la pagina ufficiale dell’Assistenza Cliente Tre, l’operatore sottolinea che:

“In questi giorni, alcuni individui, sotto le mentite spoglie di funzionari di 3, hanno contattato alcuni clienti, promettendo loro inesistenti rimborsi per conto della nostra Società. Questi soggetti stanno usando tale raggiro al solo scopo di ottenere i dati e i codici della carta di credito e del conto corrente così da prelevare denaro e/o effettuare spese a danno altrui. Ricordiamo infatti che il personale “3” chiede l’IBAN al fine di effettuare l’accredito e non già la carta di credito e comunica sempre il numero specifico della pratica in lavorazione.” il post continua affermando: “La gravità di tali condotte lede evidentemente sia i clienti 3 sia la nostra reputazione e, proprio per stroncare tale fenomeno, invitiamo tutti a segnalarci episodi simili e a non rispondere ad alcuna mail proveniente dall’indirizzo h3grimborsocontrattistand@yahoo.it, che non appartiene né è in uso alla nostra Società. H3G ha già intrapreso tutte le azioni necessarie alla tutela della propria immagine e dei propri clienti.”

A questo punto bisogna ribadire e ricordare, a tutti gli utenti (esperti e non) che per evitare di incappare in una truffa non bisogna mai fornire in rete o per telefono i propri dati personali o bancari, soprattutto a chi li chiede senza valide motivazioni di cui non siete già a conoscenza, state attenti a chiunque vi desti sospetti e diffidate di comunicazioni via e-mail. Qualora vi troviate in situazioni simili chiamate personalmente il vostro operatore e chiedete conferma, in modo da sapere con sicurezza se quello che vi è stato detto per telefono o via e-mail sia la verità.

Siamo nell’era digitale e questi sono i rischi a cui andiamo incontro. Essere poco attenti comporta numerose conseguenze: furto di denaro, acquisti fatti a vostro nome, ecc. La prudenza non è mai troppa, non abbiate timore di fare una telefonata in più, di fare una domanda in più, di chiarire tutti i vostri dubbi prima di procedere con qualunque pagamento. Purtroppo dietro ogni angolo si nasconde una qualunque truffa.

Via

Commenti
Vai su