Android

Swatch potrebbe presentare uno smartwatch a breve

La nota azienda svizzera, produttrice di orologi, Swatch da molto tempo sembra avere in mente di lanciare sul mercato uno smartwatch. La cosa interessante è che oggi, l’amministratore delegato della società, Nick Hayek, ha dichiarato che possiamo aspettarci l’arrivo di questo nuovo smartwatch addirittura entro i prossimi tre mesi. Swatch non è il tipico produttore di orologi svizzero, infatti i loro prodotti sono alla portata di quasi tutti, con prezzi che partono dai 30-40€ per la vendita al dettaglio.

Quindi ci incuriosisce capire anche dal punto di vista economico quale sarà la strategia di mercato di Swatch. Soprattutto perchè il discorso smartwatch è stato reso ancor più interessante date le dichiarazioni di Hayek il quale ha dichiarato per prima cosa che lo smartwatch di Swatch riuscirà a compete con quello che presto sarà lanciato da Apple e poi che il dispositivo Swatch non avrà bisogno di essere caricato.

Per quanto riguarda quest’ultima dichiarazione, resta da capire come potrebbe dunque funzionare questo orologio.

Le ipotesi plausibili sono 2:

  • sarà un orologio “automatico” con un generatore che ricarica in base ai movimenti del braccio di chi lo indossa

oppure

  • lo smartwatch verrà alimentato da una batteria da orologio “classica”, che è in grado di offrire una durata della batteria molto più lungo di una batteria al litio ricaricabile.

Staremo a vedere quale sarà la scelta definitiva visto che Swatch produce sia orologi con la batteria che quelli automatici.

Inoltre, secondo quanto riportato fino ad ora lo Smartwatch Swatch permetterà ai consumatori di effettuare pagamenti e funzionerà sia con Windows che con Android. A questo punto sembra proprio che il device firmato Swatch sarà lanciato intorno allo stesso periodo di quello firmato Apple, quindi possiamo aspettarcelo verso il mese di Aprile. Certo resta da capire qual è realmente la visione del produttore svizzero sullo smartwatch, perchè potrebbe essere notevolmente diverso da quelli che abbiamo visto fino ad oggi.

Via.

Commenti
Vai su