Apple

Steve Jobs nel 2007 mostrò in anteprima l’iPhone ad Obama

wpid-download_20150209_194741.jpeg

Negli ultimi giorni ha cominciato a circolare in rete una notizia davvero curiosa: Steve Jobs mostrò a Barack Obama, non ancora presidente degli Stati Uniti, il primo iPhone diversi mesi prima dell’uscita ufficiale. Questo episodio, facendo un po’ di calcoli, risalirebbe all’inizio del 2007 quando ancora il primo iPhone non era in commercio.

Barack Obama è stato quindi una delle prime persone esterne ad Apple a poter vedere in anteprima lo smartphone che ha rivoluzionato il mondo della telefonia mobile, non è un mistero infatti che proprio Steve Jobs, ex-CEO di Apple, nutrisse ammirazione nei confronti di Obama e quindi ebbe il piacere di mostrargli l’ultima creazione della mela morsicata. Secondo quanto riportato su The Verge Obama rimase così sorpreso che al termine dell’incontro privato con Steve Jobs disse di voler investire sulla Apple, comprando diverse azioni.

Questa curiosa notizia arriva dal libro in uscita “Believer: My Forty Years in Politics”, nel quale viene raccontato che Steve Jobs mostro a Barack Obama il dispositivo alcuni mesi prima dell’arrivo sul mercato e il futuro presidente degli Stati Uniti dichiarò:

“Se fosse legale, mi piacerebbe comprare una barca di azioni Apple. Questa cosa diventerà grandiosa.”

Oggi, con il senno di poi, se Obama avesse realmente investito nella Apple avrebbe guadagnato ben 10 volte tanto.

Via

Commenti
Vai su