Curiosità

L’uomo che ha un orecchio sul braccio connesso ad Internet

Stelios Arcadiou, noto come Stelarc, è un professore universitario ma prima di tutto un famoso artista che sperimenta la tecnologia abbinata al corpo umano: egli infatti pensa che il corpo sia obsoleto e quindi lo unisce a componenti elettronici.

Nel 2007 l’uomo è stato sottoposto ad un intervento per impiantare nel braccio sinistro un orecchio ricreato da esperti in laboratorio con la cartilagine umana. Dopo anni, tessuti e vasi sanguigni lo hanno circondato per arrivare al risultato che vedete. Penserete che sia una cosa senza senso ma Stelarc non la pensa affatto come voi. Lo scopo di questo “terzo orecchio” è quello di riprodurre alle persone lontane i suoni che l’uomo sente intorno a sé.

Infatti nel braccio era stato inserito chirurgicamente anche un microfono collegato tramite bluetooth, rimosso poco dopo a causa di un’infezione. Ma il professore non si è perso d’animo: le sue prossime intenzioni sono quelle di inserire un nuovo microfono con modulo Wi-Fi e persino il GPS.

Insomma le persone collegate potranno ascoltare in tempo reale le sue conversazioni, i rumori delle città, un concerto e tutto ciò che sente il famoso artista, come se fossero al suo fianco.

Voi cosa ne pensate di questi esperimenti che uniscono al corpo la tecnologia?

Via

Commenti
Vai su