Curiosità

Presto gli smartphone monitoreranno l’inquinamento dell’aria

Gli smartphone saranno presto capaci di rilevare il livello di inquinamento dell’aria grazie ad un metodo sviluppato da alcuni ricercatori provenienti dall’Università RMIT di Melbourne.

Ciò sarà possibile grazie a dei piccoli sensori inseriti nel dispositivo che calcoleranno il numero di particelle di diossido di azoto presenti nell’aria, che secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) sono particolarmente tossiche per l’uomo.

Infatti si stimano oltre 7 milioni di morti premature all’anno a causa dell’inquinamento presente intorno a noi, che può provocare anche malattie respiratorie soprattutto nei bambini e nelle persone più anziane.

Ma grazie a questi sensori potremo per lo meno sapere in ogni momento la qualità dell’aria che ci circonda (che peggiora nei centri abitati per la grande quantità di motori diesel delle auto e di centrali a carbone) e cercare quindi di salvaguardare la nostra salute.

Inoltre questo tipo di monitoraggio dell’aria, in base ai test effettuati, si è rivelato più veritiero rispetto a tecnologie simili e permette quindi di far sapere il reale livello di inquinamento per metterci al corrente dei rischi in cui possiamo imbatterci stando a contatto con gas pericolosi.

Presto questa nuova funzionalità verrà introdotta nei nostri smartphone anche se per il momento non sappiamo con precisione i tempi di arrivo.

Via

Commenti
Vai su