Curiosità

Samsung: i telefoni flessibili non sono impossibili!

Aah, il caso bendgate… Tanto chiacchierato, preso in giro, parodiato. Tutto iniziò con la presentazione di iPhone 6 Plus, telefono così sottile che, secondo alcuni, si piegava in tasca. Ormai, anche il buon senso ci dice che con un uso normale questo è impossibile (e lo stesso vale per ogni altro telefono), ma quest’articolo non è per parlare di telefoni che si piegano. Anzi, a dirla tutta sì, ma in questo caso specifico, come dice un detto diffuso, “non si tratta di un problema, ma di una funzionalità secondaria“!

È stato infatti approvato un brevetto registrato da Samsung che mira alla produzione di un vero e proprio telefono interamente flessibile, qualcosa di simile a quello che vedete nell’immagine in apertura.

Ormai conosciamo bene l’interesse di Samsung nei display flessibili, tra TV curve e telefoni dai bordi estesi, ma qua oltre al display si va ad influire sulla scocca, la batteria, e tutta la componentistica interna del dispositivo. La sfida è ardua, e sarà interessante vedere come Samsung ovvierà a tutti i difetti di progettazione.

I materiali che permetteranno tutto questo dovrebbero includere resine sintetiche, fibre di vetro, materiali metallici flessibili e polimeri vari, ma preferiamo non entrare in dettagli tecnici che, inoltre, hanno buona probabilità di rivelarsi veri solo in parte.

Ammettiamolo, a primo impatto sembrerebbe una tecnologia alquanto inutile, eppure chissà per quante applicazioni (e, tra l’altro, quanti giochi) questa tecnologia si rivelerà utile (o meno?).

Secondo voi, questo è un passo avanti o meno nella personalizzazione del proprio telefono, divenuto ormai un vero e proprio oggetto di moda? Credete che sia un bonus all’estetica, qualcosa che troverà un suo scopo o che sia solo un inutile mossa basata solo sul marketing? Fateci sapere cosa ne pensate!

Via

Commenti
Vai su