Apple

L’iPhone del 2017 potrebbe includere uno scanner dell’iride

Nuove indiscrezioni provenienti dalla Cina vedono protagonista l’iPhone del decimo anniversario, che probabilmente sarà svelato a settembre 2017. Secondo gli ultimi report, il modello in esame amplierà le capacità di riconoscimento biometrico, attualmente affidate al solido sensore di impronte Touch ID, grazie ad un nuovo scanner dell’iride, introdotto per la prima volta su smartphone da Microsoft nel 2015.

Uno scanner dell’iride potrebbe permettere all’utente di autenticarsi senza contatto fisico con il prodotto, per sbloccare lo smartphone, acquistare app, usare Apple Pay e via discorrendo. Xintec, un fornitore affiliato di TSMC (attuale produttore del chip per gli iPhone), darà il via alla produzione di massa degli scanner nel 2017, verosimilmente per assicurarsi gli ordini di Apple e di altre aziende.

Anche la principale azienda concorrente di Apple, vale a dire Samsung, ha di recente abbracciato questa soluzione sul top di gamma Galaxy Note 7, il cui lancio è stato rimandato ad ottobre a causa di un grave problema alle batterie al litio integrate. Note 7 sfrutta la scansione dell’iride per funzionalità riguardanti la privacy come Secure Folder, lo sblocco, l’autenticazione online e i pagamenti.

Stando ai rumors l’iPhone del decimo anniversario potrebbe integrare un display OLED con sensori e fotocamera inclusi, ricarica wireless, feedback aptico ampliato ed altro ancora. Dunque, dopo aver visto le novità introdotte con l’arrivo di iPhone 7, si prospetta un anno venturo ricco di stravolgimenti e migliorie che potrebbero portare Apple a rivoluzionare, ancora una volta, quello che è il modo di concepire gli smartphone!

Commenti
Vai su