Recensioni

Parrot Jumping Night: la nostra recensione

Di tipologie di droni ne esistono un’infinità: ci sono quelli che volano, che vano in acqua, che saltano e che rotolano. Una delle principali aziende di questo settore è sicuramente Parrot, la quale ha sede in Francia ed è stata fondata nel 1994 da Christine de Tourvel, Jean-Pierre Talvard e Henri Seydoux.

I droni progettati da questa società sono molteplici, i più spettacolari sono i Bebop, seguiti subito a ruota dai minidroni, tra i quali vi sono gli Hydrofoil, particolari dispositivi capaci di “nuotare”, gli Airborne, che volteggiano sopra le nostra teste, e infine i Jumping, in grado di saltare come delle vere e proprie cavallette.

Parrot Jumping Night è il drone da noi testato e, come facilmente intuibile dal nome, fa parte di quest’ultima famiglia. Senza dilungarci ulteriormente andiamo subito a scoprire come si è comportato nelle nostre mani!

Video recensione

Confezione

Ogni lato è ricco di illustrazioni e brevi accenni a quello che sarà il contenuto della scatola, costituita principalmente da cartone di media qualità, che di certo non rispecchia quella del drone. Al suo interno troviamo appunto Parrot Jumping Night, cavo USB con ingresso microUSB, caricabatterie ad hoc esterno e due batterie, ciascuna da 550 mAh.

A nostro parere la confezione di vendita risulta completa di tutti gli accessori necessari per far funzionare in modo ottimale il drone, non manca veramente nulla, ma sicuramente abbiamo visto packaging migliori, sia a livello di estetica che di contenuti. Come si suol dire, però, “l’abito non fa il monaco”.

Design e materiali

Linee aggressive e tonde, miste a tratti squadrati e ben definiti, conferiscono a Parrot Jumping Night quel tocco di eleganza e sportività capace di trasmettere la giusta impressione a chi lo osserva. Lo stesso modello è disponibile in tre diverse colorazioni: blu chiamata Diesel, bianca nominata Buzz, e infine Marshall di colore rosso Ferrari.

Sulla parte frontale del drone troviamo una videocamera affiancata da due led, che consentono di fare riprese o scattare istantanee anche in ambienti con poca luce. Posteriormente abbiamo invece una sorta di coda, che servirà a far saltare il dispositivo fino ad una altezza massima di 80 cm.

Lateralmente trovano spazio due ruote di grandi dimensioni, un po’ sproporzionate rispetto al resto del corpo, che permettono a Parrot Jumping Night di correre e raggiungere una velocità di ben 7 km/h.

Le plastiche del drone sono di qualità eccellente e, non a caso, sono state scelte appositamente per essere il più resistenti possibile, in quanto tra salti e varie peripezie sono costrette e subire non pochi urti.

Hardware

In un corpo con dimensioni pari a 186x155x116 mm e un peso di 192 grammi troviamo un sensore fotografico con risoluzione di 640×480 pixel, in grado di registrare video a 30 frame per secondo, una memoria interna da 4 GB non espandibile, batteria removibile da 550 mAh e modulo Wi-Fi compatibile sia con le bande da 2.4 GHz sia con quella da 5 Ghz.

Il potente motore elettrico di Parrot Jumping Night permette di spingere il drone fino a 2 m/s, mentre la molla presente sul retro gli consentirà di superare agilmente e senza troppe difficoltà ostacoli di grandi dimensioni.

Purtroppo però il controllo di questo dispositivo non è semplice come si potrebbe pensare. Potremo farlo muovere solamente avanti o indietro, oppure, farlo sterzare di 90 gradi in tutte e quattro le direzioni.

Non è possibile pilotarlo come una qualsiasi macchina radiocomandata, nonostante ciò sarà possibile fargli fare alcune acrobazie predefinite presenti all’interno dell’applicazione gratuita Free Flight 3, unico mezzo attraverso il quale potremo interfacciarci con Parrot Jumping Night.

Autonomia

Le batterie da 550 mAh offrono un’autonomia di 15/20 minuti a secondo dell’utilizzo più o meno intenso del drone. Possiamo però rassicurarvi che un quarto d’ora è un tempo più che sufficiente per divertirsi in maniera adeguata, fra l’altro essendo due le batterie in dotazione, il tempo complessivo d’utilizzo sale a 30/40 minuti.

Certamente non è una durata che permette un uso continuo e costante di Parrot Jumping Night ma è comunque un tempo che consente di sfruttare appieno le potenzialità di questo dispositivo.

Conclusione

A chi piace il genere avere un prodotto Parrot è un must ma, in particolare, per chi ama correre su strada Parrot Jumping Night è l’ideale. Per chi fosse interessato all’acquisto, il prodotto è disponibile su Amazon, con spedizione gratuita, a 180€ circa.

Fotogallery

Questo slideshow richiede JavaScript.

Parrot Jumping Night

Parrot Jumping Night
6.9

Confezione

7/10

    Design e materiali

    8/10

      Hardware

      7/10

        Autonomia

        6/10

          Prezzo

          8/10

            Pros

            • Design
            • Divertimento

            Cons

            • Autonomia
            • Prezzo

            Commenti
            Vai su