Apple

Proactive: ecco la maggiore novità di iOS 9!

Spotlight iOS 8

Come certamente sapete domani sera Apple terrà il keynote di aperture del WWDC 2015 presso il Moscone Center di San Francisco, durante la conferenza verranno presentate molte novità tra le quali anche iOS 9, il nuovo sistema operativo per iPhone, iPad e iPod touch. Secondo gli ultimi rumors riportati dal noto portale americano 9To5Mac l’azienda di Cupertino svelerà Proactive, un’importante novità per questo nuovo sistema operativo.

Questa novità che prende il nome di Proactive,  anche se non è chiaro se si tratta di un nome in codice o del nome finale, è una sorta di Google Now migliorato ed elevato all’ennesima potenza. Proactive non sarà una semplice app ma un sistema che coinvolgerà più applicazioni come Siri, Contatti, Calendario, Passbook, ma anche app di terze parti. L’intenzione di Apple è di creare un assistente personale per ogni utente iOS, che lo possa aiutare quotidianamente a gestire la propria vita, tutte le app compatibili potranno comunicare tra loro e scambiarsi dati, un po’ come avviene attualmente con Google Now sui dispositivi Android. Proactive sarà l’evoluzione di Spotlight, il sistema di ricerca presente sui sistemi operativi di Apple, la mela morsicata lo starebbe sviluppando ormai da un lungo periodo, con questa nuova funzione l’azienda vorrebbe limitare l’utilizzo di Google da parte degli utenti.

Stando a quanto riportato su 9To5Mac Proactive si troverà all’interno di una nuova schermata su iOS, raggiungibile scorrendo la schermata Home verso sinistra, proprio dove fino ad iOS 6 si trovava Spotlight, che quindi tornerebbe nella sua collocazione di un tempo ma sotto una nuova veste e un nuovo nome (non è ancora chiaro se continuerà ad essere possibile farlo comparire trascinando verso il basso la schermata Home). In Proactive si troverà una barra di ricerca in alto, le cui funzioni assomiglieranno molto a quelle dell’attuale Spotlight (ricerche sul web e all’interno del dispositivo), mentre nel resto della pagina sarà presente un’interfaccia dinamica in grado di modificarsi autonomamente a seconda delle abitudini dell’utente. Le ultime news dovrebbero sempre essere disponibili quando si compie una ricerca sul web tramite Proactive, i punti cardine di questo nuovo sistema saranno tre: Applicazioni, Contatti e Mappe.

Se ad esempio dobbiamo prendere un aereo ed è segnato sul nostro calendario, Proactive farà comparire in automatico un’apposita “bolla” nella schermata che ci consente di visualizzare velocemente la nostra carta d’imbarco salvata su Passbook, oppure se abbiamo un appuntamento Proactive ci suggerirà la mappa con il percorso più breve per raggiungere il luogo interessato. Questo nuovo sistema integrato si baserà anche sulle abitudini dell’utente, ad esempio se tutti i giorni di mattina apriamo l’app di Facebook essa comparirà in un’apposita bolla oppure se chiamiamo alla stessa ora una persona Proactive ci mostrerà il contatto interessato proprio quando ne abbiamo bisogno. Questa versione potenziata di Spotlight interagirà abbondantemente anche con l’app Mappe, suggerendoci punti d’interesse, ristoranti, bar, ma anche gli orari dei mezzi pubblici, inoltre verrà sfruttata la realtà aumentata attraverso la funzione “Browse Around Me” che mostrerà tutti i negozi di una via semplicemente puntando la fotocamera su di essa. Sembra che con questa nuova funzione Apple sia più agguerrita che mai per competere con Google Now, tra poche ore certamente conosceremo nei dettagli tutte le funzionalità di Proactive.

Via

Commenti
Vai su