Android

Gigaset Me: la gamma di smartphone dalla ricarica iper veloce!

gigaset-me-smartphone

A chi non è mai capitato di stare quasi per uscire di casa o di trovarsi, magari, in aeroporto ed avere solo pochi minuti prima di dover andare via mentre il vostro cellulare sta per abbandonarvi? Beh penso che almeno una volta nella vita un possessore di smartphone sia incappato in questo spiacevole inconveniente.

Per tentare di risolvere questo antipatico problema l’azienda tedesca Gigaset, già leader nel settore della telefonia fissa, ha deciso di creare una nuova linea di device chiamata Gigaset Me, la cui peculiarità è quella di integrare la tecnologia Qucik Charge 2.0 ideata da Qualcomm.

Tale feature permette di caricare la propria batteria del 25% in pochissimi minuti, il che vi permetterà di viaggiare molto più tranquillamente in un mondo che sta iniziando a diventare sempre più dipendente dal proprio smartphone e di conseguenza anche della batteria di quest’ultimo.

Ciò che sorprende non è solalmente la ricarica ultra rapida, ma anche le specifiche dei vari modelli. Partiamo subito con il primo, Gigaset Me Pure, che possiede un display da 5 pollici Full HD, un processore Qualcomm Snapdragon 615, RAM che ammonta a 2 GB, batteria da 3320 mAh e una fotocamera con sensore da 13 megapixel.

Gigaset Me mantiene sia il polliciaggio che la risoluzione dello smartphone appena citato ma a differenza di esso integra un processore Snapdragon 810, 3 GB di memoria RAM, una batteria avente una capacità da 3000 mAh e 16 megapixel di fotocamera posteriore.

L’ultimo modello invece, Gigaset Me Pro, è una versione maggiorata: presenta uno schermo da 5,5 pollici, processore Snapdragon 810 accompagnato da 3GB di RAM, una batteria da 4000 mAh ed una fotocamera posteriore che ha un sensore di 20 megapixel.

Per quanto riguarda il listino prezzi la prima versione, Me Pure, costerà 349 euro, la seconda 469 euro e l’ultimo modello 549 euro, mentre per la disponibilità, al momento sappiamo solamente che saranno venduti soltanto online a partire da quest’autunno.

Un’opinione personale: circa la ricarica rapida, che in questi ultimi mesi si sta affermando sempre di più, è senza dubbio la tecnologia più interessante. Ci consente di caricare le ormai capientissime batterie dei nostri smartphone in brevissimo tempo. Si potrebbe obbiettare che questi cicli così rapidi di carica e scarica portino ad un aumento maggiore dell’usura rispetto ai tradizionali metodi di caricamento, ma è anche vero che ormai i nostri device vengono cambiati con regolarità ogni 2-3 anni.

Via

Commenti
Vai su