Curiosità

Motorola: Samsung potrebbe fare la fine di Nokia e BlackBerry

L’ultimo trimestre fiscale di Motorola, il primo da quando la società è stata assorbita completamente da Lenovo, ha visto un trend in fortissima crescita, si dice difatti che la casa alata abbia venduto più di 10 milioni di smartphone, ovvero il 118% in più rispetto allo scorso anno.

Lenovo è molto fiduciosa ed è sicura che nel giro di 4-6 trimesti Motorola possa tornare ad essere uno dei maggiori produttori della telefonia mobile ma, per farlo, è necessario allargare i propri orizzonti espansionistici. Negli ultimi mesi la casa alata è sbarcata anche nel mercato cinese e con grande stupore ha ottenuto degli ottimi segnali di ritorno.

Questo non significa che d’ora in poi la strada sarà tutta in discesa, tutt’altro, ci saranno grandi ostacoli rappresentati dalle altre aziende concorrenti come Apple, Samsung e Xiaomi, ma Rick Osterloh, COO di Motorola, ritiene che la società abbia una marcia in più, quella di offrire delle alternative più economiche ai prodotti venduti dai brand premium. Di seguito le parole pronunciate durante una intervista rilasciata a Forbes:

Ogni sette anni, chi era in cima al mercato è andato via. Stiamo attraversando una fase di mutamento in cui le persone iniziano a capire che non c’è bisogno di pagare 600 dollari per un telefono top di gamma in grado di offrire un’esperienza di alto livello.

Con questa dichiarazione Rick Osterloh lascia intendere che Samsung potrebbe fare la fine di Nokia e BlackBerry che, al momento, si ritrovano nelle retrovie e sono costrette a rincorrere le aziende rivali. Motorola invece sembra destinata a fare sempre meglio, visti anche gli ultimi rumors trapelati che vedono in rotta di arrivo un nuovo flagship mosso da un processore Qualcomm Snapdragon 810. Voi come la pensate?

Via

Commenti
Vai su