Operatori Telefonici

LTE in Italia: una ricerca valuta velocità e copertura

LTE

Più passa il tempo e più ci rendiamo conto del fatto che l’Italia non è sempre al passo coi tempi, questo vale un pò in tutti i settori, quindi anche per quello tecnologico. Eppure sembra che il Paese stia facendo dei passi in avanti rispetto al passato. La copertura di rete per i dispositivi mobili lascia un pò a desiderare in molte parti d’Italia, questa cosa è comprensibile se si pensa che la stessa banda larga è ancora un miraggio per alcuni paesini più piccoli dello stivale.

Passando alla copertura di rete mobile invece, possiamo dire che i dati ottenuti da una ricerca condotta da OpenSignal, sono migliori di quanto ci aspettassimo, almeno per quanto riguarda la velocità dell’LTE. La ricerca infatti fornisce dati proprio riguardanti lo “stato dell’LTE” nei vari Paesi del mondo ed i dati ottenuti ci fanno capire che gli operatori italiani sono al passo con quelli dei paesi più evoluti, ma purtroppo la copertura di segnale è ancora scarsa.

I consumatori danno sempre più importanza ai servizi in grado di offrire l’utilizzo della rete 4G LTE, infatti nell’ultimo sia al richiesta che la disponibilità del 4G sono notevolmente  aumentate.

Vediamo dunque come si comportano gli operatori italiani, quale offre un servizio migliore in termini di velocità di navigazione e come si comporta l’Italia rispetto al resto del modo.

copertura italia

Dal primo grafico si vede chiaramente come il servizio offerto da Vodafone IT sia il migliore con una velocità media di 18.4 Mbps seguito da 3 Italia e TIM rispettivamente a 15.2 Mbps e 15 Mbps. In fondo a questa classifica troviamo Wind con una velocità di 9.9 Mbps.

LTE Speed

 

Nella “sfida” tra operatori, il primato assoluto internazionale appartiene alla Spagna, infatti Vodafone ES viaggia ha una velocità media di 25.2 Mbps. L’Italia, considerando i quattro operatori citati in precedenza, occupa un buon nono posto. Questi dati potrebbero far ben sperare eppure c’è da considerare il rovescio della medaglia, ossia la copertura. Sotto questo punto di vista infatti, i dati non sono così promettenti.

OpenSignal ha introdotto infatti il parametro “Time on LTE”, che serve proprio per misurare in maniera accurata la copertura della rete 4G LTE. Ed i risultati ottenuti sono i seguenti:

time on LTE

L’Italia occupa il 24° posto in questo grafico, dietro a Russia, Spagna e Colombia. La percentuale di copertura nazionale è al 49%, un dato che fa impallidire di fronte al 95% della Corea del Sud, che occupa il primo posto.

Il nostro Paese deve ancora compiere dei passi in avanti. Ma considerando che il primo paese europeo della classifica è l’Ungheria all’8° posto,  seguito da Svezia al 10° e Danimarca al 12°, non dobbiamo essere troppo delusi. L’unica speranza è che l’Italia riesca a riprendersi quando prima ed estendere la copertura territoriale in modo da poter garantire il servizio ad un numero di persone sempre maggiore.

Via.

 

Commenti
Vai su