Apple

iPhone 7: ecco quanto costa ad Apple produrne uno

iphone-7

Lo scorso 7 settembre, al Bill Graham Civic Auditorium di San Francisco, in California, Apple ha presentato ufficialmente il nuovo iPhone 7 e come sempre il team di iHS Markit ha effettuato uno studio per rilevare il costo effettivo delle componenti che sono presenti all’interno del melafonino.

Il prezzo stimato per iPhone 7 da 32GB è di circa 220 dollari, 196€ al cambio attuale che, considerati anche i costi per la manodopera, raggiunge i 200€. Il prezzo risulta maggiorato “a causa” del raddoppio, rispetto alle precedenti versioni, della capacità di memoria introdotte. Difatti lo storage interno del nuovo iPhone 7 raggiunge una capacità massima di 256 GB.

Di tutti i componenti dello smartphone, quello sicuramente più costoso è il display con un prezzo di circa 38 euro, seguito subito dopo dal chip baseband Intel che costa 30 euro. C’è poi il processore A10 Fusion, prodotto da TSMC e progettato da Apple, con un costo di 24 euro, la fotocamera, 17 euro, e il Taptic Engine, che complessivamente costa 15 euro. Infine troviamo il case di alluminio e altri componenti hardware che hanno un prezzo di 16 euro.

Andrew Rassweiler, direttore di iHS Markit ha dichiarato: “I costi delle componenti di iPhone 7 sono in linea con quanto visto nei dispositivi top di gamma del principale concorrente di Apple, Samsung, ma sono superiori ai precedenti modelli. Tutto il resto è uguale, Apple ottiene un margine ancora più elevato rispetto a Samsung, ma i costi dei materiali sono più elevati rispetto al passato”.

Come avrete sicuramente capito, nel complesso, iPhone 7 costa ad Apple appena 200€ circa. Come si sa però il prezzo finale è dato anche da molti altri fattori, quali progettazione, sviluppo e distribuzione. Voi cosa ne pensate di queste cifre? Vale la pena spendere 800€ o più per un melafonino?

Commenti
Vai su