Android

Google I/O 2015, le principali novità

Google IO 2015

Oggi pomeriggio e domani si svolgerà a San Francisco il più importante keynote della società di Mountain View, il Google I/O 2015, che porterà diverse novità per il robottino verde, compresa la prossima versione del sistema operativo.

Per chi non lo sapesse questo evento è un evento dedicato principalmente agli sviluppatori, ricco di presentazioni, avvenimenti e dove non mancano di certo le sorprese.

Vediamo le possibili novità:

Android M
Una delle novità più attese da questo evento, confermato per sbaglio, la nuova relase dovrebbe chiamarsi Android Macadamia Nut Cookie. Visto il comportamento con Lollipop e KitKat, che avrebbero dovuto chiamarsi rispettivamente Key Lime Pie e Lemo Meringue Pie, non si escludono delle modifiche. La preview attesa dagli sviluppatori non dovrebbe farsi attendersi visto che ci sono un sacco di nuove novità tra cui:

  • Supporto nativo al Multi-Windows
  • Supporto nativo ai sensori di impronte digitali
  • Ottimizzazione RAM
  • Nuova gestione degli aggiornamenti

Android Pay
Saltato fuori un po’ di tempo fa, questo servizio potrebbe essere presentato proprio in quest’occasione. Logicamente per Android Pay sarà difficile superare i già attuali Samsung Pay e Apple Pay, ma sicuramente non è l’ultima ad offrire un servizio simile. Android Pay sarà un nuovo sistema creato appositamente, ma derivante da un’evoluzione di Wallet.

App Foto
In questi giorni sono arrivati i primi screenshot della nuova versione dell’app Foto stock di Android.

Android Wear
E’ da poco arrivato l’aggiornamento alla versione 5.1.1. che ha introdotto diverse novità tra cui la possibilità del collegamento WiFi. Questa protrebbe inoltre essere la volta buona in cui si annunci la compatibilità con IOS e magari, anche con Windows Phone.

Android Tv
Questo evento potrebbe rappresentare un modo per rilanciare Android TV, la piattaforma proprietaria, al momento poco diffuso a causa dell’incompatibilità dei set top box.

Project Ara, Tango e Google Glass
Man mano con il tempo ci stiamo sempre più avvicinando alla data in cui verrà lanciato in Puerto Rico Project Ara, il primo mercato nel quale verrà sperimentato questo dispositivo. Il Project Tango intanto è in vendita negli USA anche senza invito e forse verrà menzionato in questo Google I/O. I Google Glass che avevamo provato non molto tempo fa non avevano convinto molto, perciò si pensa che Google si già al lavoro per produrne un altro modello.

Android Brillo
Uno degli aspetti che non è mai stato trascurato da Google è stato quello della Domotica e Internet Delle Cose. Questo è sistema che servirà per portare internet dappertutto, e di farlo funzionare anche su Hardware da 32 mb di memoria RAM, una cosa molto interessante, sui cui avremmo dei chiarimenti.

Per avere maggiori informazioni vi potete rivolgere sull’apposito sito oppure potete scaricare l’applicazione, non ufficiale sul Play Store ma scaricabile da Apkmirror. Se qualcuno di voi vuole seguire il live lo può fare da questo link, alle 18.30 ora italiana.

Via

Commenti
Vai su