Apple

Si travestono da dipendenti e svaligiano un Apple Store

apple-store

Nei giorni scorsi un Apple Store situato a New York si è visto protagonista di un ennesimo furto. Da quanto sostenuto dalle fonti, i due ladri avrebbero approfittato di una politica a dir poco superficiale, adottata recentemente dal colosso di Cupertino, per agire indisturbati e rubare degli iPhone per un valore totale pari a 14.000 euro.

La strategia in questione impiegata dall’azienda americana non riguarda altro che le divise utilizzate dai dipendenti che lavorano presso i negozio Apple, i quali sono vestiti con una comunissima maglietta blu, reperibile in qualunque attività commerciale che tratta abbigliamento.

L’episodio si è verificato intorno alle 5:30, quando due teenager si sono recati nella sala riparazioni, e senza incontrare alcun ostacolo, hanno avuto modo di rovistare indisturbati in tutti i cassetti per prendere gli iPhone, e successivamente uscire dall’Apple Store come se niente fosse.

La polizia che sta indagando sul caso ha comunicato che ben presto tutti i dispositivi rubati saranno pressoché inutilizzabili, a causa delle procedure di blocco applicate da Apple quando si verficano tali problemi.

Forse è meglio che Angela Ahrendts, colei che ha avuto la brillante idea di introdurre le divise blu per i dipendenti degli Apple Store, di apportare qualche cambiamento alla politica adottata da Apple lo scorso mese di febbraio, per evitare che la scoietà possa subire ulteriori danni per cause a dir poco banali.

Commenti
Vai su