Curiosità

Ecco come mi sono rotto il tendine giocando a Candy Crush

candy_crush_hero_2

Quello che sembrava potesse essere solamente una battuta per tutto il tempo che passiamo attaccati al nostro device ora è diventata realtà. Lo sfortunato protagonista di questa vicenda è un ragazzo di 29 anni, il cui nome non è stato svelato, che secondo il sito JAMA ha passato svariate ore giocando a Candy Crush tutti i giorni per 8 settimane.

Il risultato di questo tour de force è stato un ricovero in ospedale poiché lamentava un dolore al pollice sinistro, con cui aveva giocato fino a quel giorno, e una volta arrivato in ospedale il bollettino medico è stato sorprendente poiché il ragazzo ha avuto un distaccamento del tendine, che era responsabile dell’estensione dell’indice. L’unica soluzione per rimediare a tale problema è stato l’intervento.

Secondo JAMA il paziente, mentre giocava a Candy Crush, non ha notato alcun dolore, ed hanno tenuto a precisare che il ventinovenne, nonostante il tempo considerevole passato a giocare, non era dipendente dalla saga.

Il dottore Andrew Doan dopo la spiacevole vicenda ci mette quindi in allerta affermando che i videogiochi possono agire come “antidolorifici” digitali, ma come ogni farmaco non bisogna abusarne altrimenti ci saranno effetti collaterali che a volte possono essere molto gravi.

Via

Commenti
Vai su