Guide

Come ritrovare lo smartphone Android perso o rubato

ritrovare-smartphone-Android-perso-rubato

I dispositivi mobili sono sicuramente degli oggetti a cui teniamo molto, non solo perchè nella maggior parte dei casi hanno un costo materiale elevato, ma anche perchè oramai tutti noi siamo soliti utilizzarli per scattare foto, prendere appunti, scambiare messaggi con persone care e chi più ne ha più ne metta.

Leggi anche: Come chiamare gratis con Android

Ad ognuno di noi è capitato di tastare le proprie tasche per controllare la presenza del proprio smartphone, e a volte ci siamo spaventati quando non ricordavamo il posto preciso in cui l’avevamo riposto.

Sfortunatamente ci sono volte in cui quella paura si trasforma in realtà, il nostro cellulare è stato smarrito o nella peggiore delle ipotesi è stato rubato. Col passare del tempo Google ha perfezionato sempre più il suo servizio ed oggi ritrovare lo smartphone Android non è stato mai così semplice.

Sperando che non sia troppo tardi (e perciò che abbiate ancora tra le mani il vostro caro device) vi consigliamo di attivare prontamente la geolocalizzazione. Per farlo vi basterà seguire questi semplici passaggi, verificando che siano attivi:

  • Impostazioni > Geolocalizzazione > Attivo
  • Impostazioni Google > Sicurezza > Localizza questo dispositivo da remoto
  • Impostazioni Google > Sicurezza> Consenti blocco e cancellazione da remoto

geolocalizzazione localizzazione
Dopo aver fatto ciò dovremo collegarci al sito Gestione Dispositivi Android col proprio account Google e premere sul tasto “Individua dispositivo” come mostrato nell’immagine qui di seguito. Nel giro di pochi secondi la ricerca verrà completata e sulla mappa apparirà con precisione dove è situato il nostro smartphone Android. gestione-dispositivi-android

 

Oltre a ritrovare lo smartphone Android perso o rubato il servizio Gestione Dispositivi Android mette a disposizione degli utenti anche altre interessanti features come:

  • Fai squillare: come si può immaginare questa funzione serve per far squillare il nostro telefono. Nel caso siate distratti e non ricordate dove lo avete poggiato potete utilizzarla per ritrovarlo in un battibaleno;
  • Blocca: l’attuale schermata di blocco verrà sostituita con un blocco tramite password. Verrà richiesto di inserire una password, la sua conferma, un messaggio per il ripristino che verrà visualizzato nella schermata di blocco ed un numero di telefono che potrai chiamare direttamente dalla lockscreen;
  • Cancella: verrà eseguito un ripristino dei dati di fabbrica sul dispositivo. Le app, le foto, la musica e le impostazioni verranno eliminate. Dopo la cancellazione dei dati dal dispositivo, Gestione dispositivi Android non funzionerà più. Il ripristino è definitivo. Potrebbe non essere possibile cancellare i contenuti della scheda SD del dispositivo.

Speriamo che questa guida non vi serva mai ma nel caso abbiate bisogno di ritrovare lo smartphone Android dategli una lettura e fateci sapere se vi è stata di aiuto!

Commenti
Vai su