Apple

iOS: imposta la data 1 gennaio 1970 e distruggerai l’iPhone

iphone-bug-data

Durante il corso degli ultimi giorni è stato scoperto un ulteriore bug che affligge i dispositivi Apple. Se la volta precedente riguardava la batteria questa volta trattasi invece di un’anomalia circa l’impostazione della data: se lo smartphone viene impostato al giorno 1 gennaio 1970, al prossimo riavvio si blocca irrimediabilmente e non riesce più a tornare “in vita”.

Ad incappare in questo nuovo problema sono tutti i device con a bordo il sistema operativo mobile proprietario del colosso di Cupertino, iOS, aventi un processore a 64 bit (A7, A8, A8X, A9 e A9X), tra cui anche iPhone, iPad e iPod Touch.

Il bug è già stato segnalato da diversi utenti; in particolare uno di loro racconta che durante un viaggio da Pechino a New York lo smartphone, a sua insaputa, ha modificato le impostazioni della data a causa del fuso orario, impostandola proprio al 1° gennaio 1970.

L’anomalia, ha causato la “morte” del dispositivo con a bordo iOS, che infatti è rimasto bloccato sulla schermata di avvio che mostra il logo della Mela senza dare la possibilità al malcapitato di riavviare il proprio iPhone.

Come lui, moltissimi altri utenti segnalano il problema che, a quanto pare, va risolto rivolgendosi all’assistenza tecnica prenotando un appuntamento al più vicino Apple Store, in quanto il device non riesce più ad avviarsi.

Un’ulteriore soluzione proposta sul web è quella di provare a cambiare scheda SIM ed aspettare un tempo pari a circa 5 ore, il che aiuterebbe lo smartphone al ripristino, per poi andare subito a modificare la data.

La compagnia di Cupertino non si è ancora pronunciata riguardo questo grave bug di iOS, che si aggiunge alla lista dei molteplici problemi che affliggono iPhone e dispositivi Apple in generale, ma speriamo che possa fornire presto una soluzione ufficiale.

Commenti
Vai su