Curiosità

BCC al lavoro sull’iPlayer controllato dal pensiero

bbc-iplayer-pensiero

La BBC sta sperimentando una versione del suo servizio di video on-demand iPlayer, che può essere controllata dal pensiero.

La nota emittente sta lavorando in collaborazione con una società di tecnologia chiamata This Place, il progetto principalmente si svolge attorno alla creazione di un sistema in cui gli spettatori possono selezionare i programmi con niente di più che il potere del pensiero ed una sorta di cuffia,  dal costo si spera abbordabile, in grado di leggere le onde cerebrali. La cuffia serve per monitorare quanto e quando l’utilizzatore si concentra o medita, ed attraverso questi segnali si riesce a controllare l’applicazione.

Immagini di programmi BBC sono visualizzate sullo schermo per 10 secondi alla volta, e quando lo spettatore vuole guardarne uno deve solo concentrarsi.

In pratica, per spiegarlo ancora meglio possiamo dire che, sullo schermo compaiono, per 10 secondi ognuna, delle immagini relative ai programmi della BBC, quando si decide quale programma vedere, basta fissare l’immagine e concentrarsi su di essa per avviare al riproduzione del programma stesso. Il sistema iPlayer si basa su due sensori, uno posto sulla fronte dello spettatore e  l’altro poggiato sull’orecchio, i sensori lavorano insieme per ottenere una lettura elettroencefalografia (EEG) completa, che misura i segnali elettrici del cervello.

La concentrazione dell’utente viene raffigurata visivamente sullo schermo come se fosse una “barra del volume” di onde cerebrali, e una volta che è stato raggiunto un certo grado di concentrazione, l’applicazione avvia la riproduzione del programma.

In una fase di prova iniziale, la tecnologia, detta“Mind Control TV”, è stata provata da 10 membri dello staff della BBC, alcuni dei quali hanno avuto più difficoltà di altri, ma tutti sono stati in grado di controllare l’applicazione. La speranza è che un giorno, il sistema possa essere usato da persone affette da paralisi o immobilità, che non avrebbero altro modo di selezionare quale programma vedere o quale musica ascoltare.

Cyrus Saihan, responsabile dello sviluppo aziendale di iPlayer presso la divisione digitale della BBC, ha dichiarato: “E’ un prototipo interno concepito per dare ai nostri sviluppatori ed agli altri utenti, un’idea di come questa tecnologia possa essere usata in futuro”.

Via

Commenti
Vai su