Apple

iOS: chiudere le applicazioni non migliora la batteria

apple

Il mito che la chiusura delle applicazioni eseguite in background possa migliorare la durata della batteria di un dispositivo iOS va avanti da molto tempo. Solitamente questa azione viene consigliata da persone o fonti, ritenute affidabili e più esperte in materia, come soluzione per fare in modo che iPhone e iPad siano in grado di arrivare a sera senza spegnersi.

Leggi anche: Come migliorare la batteria dell’iPhone

Da qui l’abitudine sempre più popolare, quasi ossessiva, di effettuare swipe costanti e continui per chiudere gran parte dei software presenti nella finestra del multitasking fino a svuotarla completamente.

In molti però, hanno cercato di far cadere questo falso mito. Qualche tempo fa l’ex tecnico Apple ed attuale CEO di MartianCraft, Kyle Richter, ha scritto un lungo e dettagliato articolo in cui spiega come la chiusura delle applicazioni potrebbe essere addirittura dannosa per la durata della batteria dei dispositivi iOS.

Il processo stesso utilizza una notevole quantità di batteria, pertanto potrebbero esserci alcuni momenti in cui il prodotto ha bisogno di determinate risorse, terminando l’applicazione per conto nostro.

Tuttavia, iPhone e iPad moderni, ma anche gran parte di tutti gli altri device mobili attualmente in circolazione, hanno spesso grandi quantità di memoria a disposizione e, di conseguenza, alcuni software potrebbero restare sospesi praticamente per sempre senza che l’utente ne risenta.

Questa cosa è ancor più vera se parliamo di applicazioni che vengono lanciate ed utilizzate frequentemente; esse infatti non hanno bisogno di essere chiuse, ed una loro eventuale chiusura e riapertura costante, influisce in maniera molto evidente sull’autonomia della batteria.

La questione delle app in background è tornata recentemente alla ribalta, quando un utente e fan di Apple, ha inviato una e-mail al CEO dell’azienda Tim Cook chiedendo: “Chiudi spesso le app presenti nel multitasking iOS? Questa cosa è necessaria per migliorare la durata della batteria?“.

La risposta a tale quesito non è arrivata direttamente dal CEO della società di Cupertino, bensì dall’uomo che sta a capo dello sviluppo software di Apple, Craig Federighi. La risposta è stata breve e concisa: “No e no“.

Federighi ovviamente non è sceso nei dettagli come Kyle Richter, ma sicuramente conosce molto bene come funziona iOS, e la sua parola è sicuramente da considerarsi affidabile. Sapevate che chiudere le applicazioni in background non migliora l’autonomia della batteria di iPhone e iPad?

Commenti
Vai su