Operatori Telefonici

4G LTE a pagamento? 3 Italia si becca una bella denuncia!

logo-3-estate-estivo

A circa un anno dall’abolizione dei costi aggiuntivi per usufruire del 4G LTE, H3G ha deciso di fare qualche passo indietro facendo pagare nuovamente coloro che adoperano il servizio. Come vi abbiamo riportato qualche giorno fa nell’articolo dedicato, l’opzione avrà un costo mensile di 1€, ma questa rimodulazione non è andata proprio giù alla clientela e sopratutto all’ADUC che dopo le moltissime segnalazioni ha deciso di denunciare l’operatore all’AGCM per pratica commerciale scorretta.

3 Italia da però la possibilità a quei clienti che non possono usufruire del 4G di disattivare l’opzione, ad ADUC questo non basta e, oltre a notificare l’operatore, chiede che venga preso un provvedimento cautelare di sospensione immediata dell’attivazione a pagamento dell’opzione 4G LTE.

La variazione contrattuale, secondo l’associazione, è un’attivazione non richiesta simile a quelle di Vodafone Exclusive, TIM Prime e Wind All inclusive Maxi, poiché l’operatore inizialmente attiva il servizio gratuitamente per poi rimodulare e portare dunque la stessa opzione a pagamento anche a chi non può usufruirne. Di seguito riportiamo le parole dell’ADUC:

“Non di modifica contrattuale si tratta, quindi, a nostro avviso ma di attivazione di servizio non richiesto, pratica commerciale scorretta e aggressiva che viola il Codice del Consumo”

Illegittime, secondo l’Associazione, anche le modalità di comunicazione. Nel messaggio inviato agli utenti non si fa alcun riferimento al diritto di recesso contrattuale, ma solo alla possibilità di disattivare il servizio. Quindi l’utente deve attivarsi ulteriormente anche per capire come recedere dal contratto con 3 Italia.

Oltre alla denuncia all’AGCM, l’ADUC si rivolge agli utenti dell’operatore consigliando loro alcune pratiche da seguire:

Secondo voi è giusto pagare un servizio da tempo gratuito come quello del 4G?

Commenti
Vai su